13-Michele-Di-Tonno-lovers2Significazione critica dell’opera “Lovers” di Michele Di Tonno

Bidimensionale e al contempo profondissima l’espressione pittorica del Di Tonno, poiché tutta presente nella delicata intensità emozionale, concreta e insieme aerea e sospesa. Se la condizione di vita terrena costringe ad un qui ed ora, dallo stesso luogo e dallo stesso tempo, fango costitutivo, l’umano si eleva nel sentire sognante, che attraverso la scelta, la volontà e il compiacimento dell’amore, apre il confine identitario e la finitudine ad una basciante coinonia, con l’alterità e il mondo. In un caleidoscopio di luci soffuse l’artista trova un infinito sponsale alla fragile, fuggente e frammentaria caducità dell’istante di vita.

Presidente Fondatrice,
Prof.ssa Fulvia Minetti