Cartesio 2018

Decifro
il principio del tuo sguardo
e so di esistere in quell’attimo
nel cogito del tuo nome:
è la nuova prova cartesiana
insieme l’abbiamo costruita
una notte che dormimmo abbracciati.

Gennaro De Falco


Critica in semiotica estetica della Poesia “Cartesio 2018” di Gennaro De Falco

Ironica, la parola filosofica del De Falco è nuova domanda dell’identità a partire dalla cifra che azzera, dal concentrico punto di principio dello sguardo dell’altro. È il rovesciamento della certezza e della solitudine autofondante del vecchio io penso cartesiano, nell’esperienza di un’identità narrativa, che include in sé la differenza. Il cogito è conatus di una mancanza al desiderio di essere. La rivoluzione ricoeuriana dell’identità emerge dal coprotagonismo della relazione, nella fenomenologia di una volontà intrecciata, nell’esserci della testimonianza mutuale, che infinitamente degli amanti rinomina l’esistere.

Presidente Fondatrice,
Prof.ssa Fulvia Minetti