Poesia 2018 – Valerio Calabrò

Come mi batte forte il cuore… Trema così forte sul dirupo, d’immenso vestito. Trema questo cuore, batte forte di dolore, di un ricordo modellato su queste mani e queste palpebre che palpitano… Nuovamente questo attimo si manifesta, come un angelo che le ali dona ad ogni mio coccio, ad ogni luce all’improvviso concesso ai miei occhi così languidi… E si ripete, odor di pioggia, cammino svelto e abbraccio forte [...]

Di |2018-11-01T13:25:12+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|

Poesia 2018 – Stefano Maraviglia

Il sisma e un sogno, te Il sole prova a lenire le tue ferite e alleviare il mio dolore, intanto fermo ed esanime contemplo la tua silente agonia, Camerino mia. Mentre la mano sul foglio incide il pianto, martellante nelle membra il ricordo tuona, forte e tanto. Vibra la terra e vacilla l'esigua certezza, mi stringo a te paese mio, come le macerie fanno con l'amarezza. Vedo solo il [...]

Di |2018-11-01T13:23:33+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|

Poesia 2018 – Stefano Giuseppe Scarcella

Col presente e l'infinito Ho l’eterno, sul palmo della mano l’addormento caldo sul tuo cuore, a lungo, fino al bastone di vecchiaia Non posso temere questo secondo se il cielo bacio perpetuo, tela immortale al rondò di gabbiano Reggo il filo, delicato, di ogni amore tutti lo tessono a ragno, nel vuoto, leggerezza del mio tempo che finisce L’attimo mi si congiunge al respiro solenne pennellata d’artista, ho l’eterno, [...]

Di |2018-11-01T13:21:49+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|

Poesia 2018 – Ruxandra Costantinescu

Stanza senza tempo L'angolo senza tempo, l'angolo del silenzio è qui in questa mia stanza nuvolosa piena di fogli, di libri, di crisantemi e del mio soffio speranzoso. Spicciati, giorno. Calmati, notte. Io cerco solo delle parole senza tempo per poter parlare sempre più piano con la ninfa dei cuori che sussultano. Ruxandra Costantinescu Critica in semiotica estetica della Poesia “Stanza senza tempo” di Ruxandra Costantinescu Il verso rapido, [...]

Di |2018-11-01T13:20:11+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|

Poesia 2018 – Roberto Lasco

Ritratto d’autore In un treno che conduce tra indefinite prospettive, la calma sembra affrettarsi per appagare l’attimo che fugge. In me vibra l’estro armonico di un mondo che ripete limiti d’irreparabile squilibrio. Soltanto il carteggio d’un arte libera, manipola il coraggio di chi in fondo lotta per saziarsi del saporoso credo, misto ad una incessante forza, che penetra fin entro le membra. In un monologo che si introduce quasi [...]

Di |2018-11-01T13:16:48+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|

Poesia 2018 – Matteo Bona

Nocturna XX Consapevole Del mio Nulla Mi specchiavo Nel muro Del cielo, Nuvole E stelle In ridda. Un sussulto Sordo, Muto e tondo M’ha Sfiorato Brutale sulla Soglia Del globo. Matteo Bona Critica in semiotica estetica della Poesia “Nocturna XX” di Matteo Bona La parola in frammenti del Bona è parola umana, che vuole nietzscheanamente tramontare, per sanare il dualismo di un mondo vero e un mondo reale, poiché [...]

Di |2018-11-01T13:15:01+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|

Poesia 2018 – Massimo Mezzetti

Verità C’è un percorso d’eternità nella notte, d’immaginazione profonda. Tra le nebulose del sapere dov’è l’incommensurabile luccichio della verità? La bellezza apparsa in pochi attimi si sveglierà nel sogno. Massimo Mezzetti Critica in semiotica estetica della Poesia “Verità” di Massimo Mezzetti L’inarcatura dei versi del Mezzetti suggerisce stilisticamente il carattere cinetico, improvviso e sorprendente dell’incontro umano con la verità. La verità della scienza, misurabile, non è che un “luccichìo”, [...]

Di |2018-11-01T13:13:20+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|

Poesia 2018 – Maria Teresa Infante

Senz’alba (Mai nato) Cercai di non pensarti relegandoti nel ventre che non ti nacque annegando i rami delle tue radici tranciate tra il mio costato. Mai ho dimenticato i fratelli che non ti ho dato segregandoti tra i chiodi delle mie stanze e le nenie mute delle culle vuote. Non ho mai scordato il tocco delle manine sconosciuto sui capezzoli prosciugati dalla tua assenza e il latte inacidito che [...]

Di |2018-11-01T13:11:46+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|

Poesia 2018 – Luciano Gentiletti

Er busilli de l'incontrario Come Giano, du' facce e 'na capoccia, ciavemo drento er Bene e puro er Male, 'sta legge, ch'è pe tutti universale, ce fa cresce er busilli ne la boccia. L'incontrario te scopre quer che vale: nun godi er frutto si nun c'è la coccia, nun cerchi pace si nun c'è chi scoccia, la notte more quanno er giorno sale. Così a 'sto monno p'apprezzà l'Amore, [...]

Di |2018-11-01T13:09:49+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|

Poesia 2018 – Jeovano de Matos Francisco

Lasciatemi morire Non voglio lacrime salate… Né mestizie sgualcite nella gola delle persone che amo. Né ricordi della mia immagine nei quartieri Né preghiera... Né prete, presbitero, o fedeli. Niente! Quando andrò nella terra del silenzio Non portatemi fiori… Piangete per me! Non per il morto che avete perso. Poiché il mio pensiero è lontano delle vostre lacrime. Lasciatemi morire... sparire... stemperare nello spazio lasciatemi andare “Dove nessuno conosce [...]

Di |2018-11-01T13:07:50+01:001 Novembre 2018|Premio Poesia 2018|
Torna in cima