Circa Redazione

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Redazione ha creato 493 post nel blog.

Arte 2021 – Luce – Gina Fortunato

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Luce” di Gina Fortunato La dialettica pittorica della Fortunato è movimento sonoro di luci e di ombre, che assurge la scena cromatica libera della rappresentazione formale e vivifica la presenza emotiva diretta, in tutta la potenza della sua vibrazione essenziale. È il rituale del sacrificio segnico identitario, sotto la lama della luce, per l’oggetto sapienziale: è atto alchemico di spiritualizzazione della materia: dalla nigredo [...]

Di |2021-08-07T09:06:14+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|

Arte 2021 – Il rumore del silenzio… – Enzo Crispino

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Il rumore del silenzio...” di Enzo Crispino L’atto fotografico del Crispino è impressione epidermica, letteralmente arriva la pelle con la sabbia e distende all’orizzonte marino inconoscibile. È sempre seconda la dimensione dell’umano, rumore di un silenzio, movimento di una stasi, ritmo del ricordo nel riaccordo, nel riconoscimento di un’origine: è il lancio lineare e segnico che arresta nel confine della coscienza. Tuttavia, è la [...]

Di |2021-08-07T09:04:28+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|

Arte 2021 – La bellezza salverà il mondo – Donato Musto

Critica in semiotica estetica dell’Opera “La bellezza salverà il mondo” di Donato Musto L’elevato simbolismo dell’acquaforte del Musto esorta ad un’ontogenesi che, ricapitolando le fasi dello sviluppo filogenetico, chiama la specie umana allo stadio di evoluzione spirituale superiore del volo d’uccello. Il mondo dell’aria è il luogo della coscienza divina e il viaggio dell’arte. L’artista è il Dedalo iniziato, che esorcizza la morte labirintica dell’inconscio e vince la visione [...]

Di |2021-08-07T09:02:51+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|

Arte 2021 – Tate Museum – Daniele Porchera

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Tate Museum” di Daniele Porchera Fra luce e temporalità, nel movimento si sofferma la percezione fotografica del Porchera. È l’istante di messa in scena del luogo umano, che nuovamente viene alla luce, non appena iscritto nella luce di uno sguardo che gli è esterno: rinascono i guardati, gli immessi nel doppio del desiderio di desiderio, i fotografati alla luce della parola, che li rinomina. [...]

Di |2021-08-07T08:59:11+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|

Arte 2021 – Caducità – Claudio Limiti

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Caducità” di Claudio Limiti Il simbolismo fotografico del Limiti rimanda alla malinconia della fugacità effimera, alla floreale fragilità caduca della vita, che si esprime in un unico giro di danza, un ciclo diurno di rotazione, finché i segni esistenziali non vengono cancellati dall’ombra notturna, dall’onda ineluttabile ed equorea dell’inconscio, che risucchia indietro all’informe, come uroboro mordace, al grembo comune e universale, per altra riva [...]

Di |2021-08-07T08:57:42+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|

Arte 2021 – Riflessi – Catia Lelli

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Riflessi” di Catia Lelli L’ardenza della traccia pittorica della Lelli esprime la riflessione in tutta la potenza semantica del volgersi indietro, del ritorno all’origine, della rinascita. La sofferenza e il lutto della vita sono la conflagrazione cinerea che reintegra alla nerezza della materia prima, a quella latenza ierogamica fra gli opposti di terra e di cielo, all’indifferenziazione, alla comprensione unitaria del molteplice, per la [...]

Di |2021-08-07T08:56:13+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|

Arte 2021 – Parole in circolo – Camelia Rostom

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Parole in circolo” di Camelia Rostom La gemmazione del discorso figurale della Rostom è la polifonia collettiva di un’unica verità condivisa. La parola iscrive in un circolo ermeneutico: una sequenza circolare di congetture e confutazioni, per l’orienza del senso. La mediazione del racconto è abduzione, viaggio memoriale nel simbolico, che promette la continuità all’alterità per la rinascita della coscienza. L’affermazione di verità è nella [...]

Di |2021-08-07T08:54:57+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|

Arte 2021 – Ecstasy – Aref Damee

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Ecstasy” di Aref Damee Viva concretezza e spiritualità mesce la venerante visione del Damee. La veste della Venere è simbolico rimando del piacere nella sublimazione al desiderio inestinguibile, che trasfigura l’artista in un rapimento totalizzante, in superamento dei propri confini fisici, in una spiritualizzazione della materia. È la morte dell’io per la fusione al chasma celeste del mondo, per la nuda verità del senso, [...]

Di |2021-08-07T08:53:27+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|

Arte 2021 – Sex – Antoniomaria Francesco Zannoni

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Sex” di Antoniomaria Francesco Zannoni I flussi energetici dello Zannoni legano intimamente gli archetipi elementari, dall’ardore del fuoco, alla fluidità umorale dell’acqua, alla corporeità tonica della terra. L’irradiazione radicale è l’inconscia e sotterranea apertura dell’identità all’alterità e alla pluralità, è il rito dionisiaco di rottura del confine e della definizione cosciente, per il vissuto anonimo degli impulsi naturali ed istintuali. È l’eros il luogo [...]

Di |2021-08-07T08:50:32+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|

Arte 2021 – Mimesi – Angelo Mastria

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Mimesi” di Angelo Mastria La rappresentazione artistica del Mastria è movimento della conoscenza, che intaglia un riconoscimento, poiché l’uomo è la coscienza in divenire di un medesimo ricordo inconscio originario. Il presente è il transito di una mimesi, di una ripetizione analogica formale: nelle maschere la presenza si imita e si rimanda nell’assenza. Il corpo rapace della coscienza umana è azione di figure sfogliate: [...]

Di |2021-08-07T08:46:46+02:007 Agosto 2021|Premio Arte 2021|
Torna in cima